Il nuovo Omega Seamaster 300

Nelle prime ore del mattino, OMEGA ha rilasciato una serie di nuovi prodotti. Tra questi c’è un Seamaster di ispirazione vintage che rende omaggio ai primi orologi subacquei del marchio degli anni ’50 e ’60.
Questo è il nuovo replica OMEGA Seamaster 300. Ha lo stesso fascino della vecchia scuola, con la stessa variante di quadrante blu e nero, solo più vicino nello spirito e nell’estetica all’originale.
Questa non è la prima volta che Omega crea un Seamaster pseudo-retrospettivo. In effetti, il modello che sostituisce è proprio questo. Questa nuova versione dell’orologio è, beh, più retrò. Il modello in arrivo combina l’aspetto del Seamaster degli anni ’50 con le caratteristiche del 21° secolo. Per cominciare, presenta il Master Co-Axial Chronometer stampato sul fondo del quadrante e una lunetta in ceramica ultramoderna.
Questo nuovo Seamaster 300 è un vero tributo in molti modi, rinunciando ad alcuni degli stili moderni del suo predecessore per essere più fedele al modello originale del 1957. Ma non è una replica 1:1. In effetti, questo nuovo orologio per molti versi sembra più antico del primo Seamaster.
La costruzione del quadrante è una delle principali differenze tra il vecchio e il nuovo. Secondo OMEGA, il quadrante è composto da due placche. La prima piastra ha Super-LumiNova luminescente blu applicata, mentre la piastra superiore ha intagli per indicazioni e numeri. Questo è effettivamente un quadrante in stile sandwich, ma non finisce qui. I pennarelli sono incassati e riempiti con una buona dose di materiale luminescente. OMEGA aveva utilizzato numeri “arabi aperti” sul Seamaster 300 negli anni ’60.
Probabilmente il cambiamento più grande qui è la semplicità del design del quadrante. È sparito il testo del quadrante del movimento di riferimento. Al suo posto c’è il classico testo “Seamaster 300”. La dimensione effettiva del quadrante è maggiore, con un’apertura di 30,4 mm, rispetto ai 29,5 mm precedenti. L’orologio è anche più sottile del modello precedente.
La lunetta dovrebbe essere familiare, in quanto in realtà è identica – in apparenza – al modello in uscita. Secondo OMEGA, il processo di anodizzazione utilizzato rende la superficie molto più dura e resistente ai graffi rispetto all’inserto standard in alluminio. L’orologio mantiene le sue dimensioni di 41 mm. Le anse sono larghe 21 mm e il bracciale si assottiglia a 16 mm alla chiusura. OMEGA ha anche apportato una leggera modifica al design del bracciale. Invece di lucidare la maglia centrale, è stata spazzolata – le maglie esterne sono state lucidate.

Questa voce è stata pubblicata in orologio. Contrassegna il permalink.